Zion National Park

Situato nel sud ovest dello Utah, lo Zion National Park fa parte dei Mighty 5® ed è rinomato per le sue pareti scoscese, gli stretti canyon ed i contrasti di colore: il rosso delle rocce, il verde acceso della vegetazione ed il blu del cielo.

La pioggia, le infiltrazioni all’interno delle rocce di arenaria e il fiume Virgin sono gli artefici del lento ma continuo ridefinirsi del parco.

COSA FARE

Ci sono tantissime attività che si possono svolgere e sicuramente il modo migliore per godere delle meraviglie dello Zion è percorrere i numerosi sentieri che lo attraversano per immergersi nella maestosità del parco. Sul giornale che vi consegneranno all’ingresso del parco, o sul sito web,  troverete descrizioni dettagliate di tutti i sentieri disponibili, con il grado di difficoltà, il dislivello e la lunghezza.

Se avete poco tempo a disposizione il Canyon Overlook è il sentiero giusto, facile e veloce e il panorama che si vede alla fine del percorso è maestoso. Si trova a sud dello Zion, appena prima (o dopo a seconda se siete in entrata o in uscita) il lungo tunnel di accesso al parco.

Se avete la fortuna di avere tempo da dedicare alla scoperta del parco, trascorretelo nei numerosissimi sentieri che lo attraversano e andate alla scoperta dei punti più affascinanti e spettacolari: the Narrows, the Watchman, il West Temple, Angels Landing, la Weeping Rock, il Great White Throne, il Temple of Sinawava, Kolob Canyons.

Per i più avventurosi c’è la possibilità di fare canyoning e per gli esperti ci sono molte pareti per fare arrampicata

Al centro visitatori informatevi invece sulle attività in programma proposte dai rangers, sono molto interessanti e possono farvi vivere l’esperienza nel parco in modo più completo.

COME MUOVERSI ALL’INTERNO DEL PARCO

Per proteggere il parco nazionale e per evitare ingorghi, da marzo a novembre l’accesso non è consentito ai veicoli, a meno che non si soggiorni nello Zion Lodge o nei campeggi all’interno del parco. E’ stato istituito per questo motivo un comodissimo servizio di navette gratuito che si fermano in 9 punti strategici all’interno del parco con la comodità di poter salire e scendere quando si vuole.

Le navette partono dal Visitor Center dove si trova un parcheggio per lasciare l’auto, ma, pur essendo molto grande, nei mesi di punta si riempie molto facilmente e si rischia di passare ore a trovare un posto libero. La soluzione più comoda, economica ed ecologica è lasciare l’auto a Springdale da dove partono altre navette gratuite che in 5 minuti vi portano all’interno del parco.

QUANDO ANDARE

In primavera le temperature sono miti e le precipitazioni leggere. E’ periodo di fioritura, ideale per gli appassionati di fotografia.

L’estate è la stagione più “piena”, sia di visitatori, sia di eventi ed attività proposte (potete trovare tutte le attività in corso sia sul giornale del parco che vi consegnano all’ingresso, sia sul sito ufficiale)

In autunno i colori dello Zion si fanno spettacolari, le temperature sono ancora gradevoli e l’affluenza dei turisti è inferiore rispetto all’estate.

In inverno le zone più elevate si ricoprono di neve ed è possibile praticare sci di fondo o ciaspolate. Le strade che attraversano il parco sono transitabili in inverno e lo Zion Lodge e il Watchman Campground sono aperti tutto l’anno.

QUANTO COSTA 

L’ingresso è di 30$ a veicolo e consente l’accesso al parco per sette giorni.

L’ingresso in moto costa 25$, mentre quello a piedi o in bicicletta è di 15$, sempre validi per 7 giorni.

Se avete in programma di visitare più parchi, vi conviene acquistare il pass parchi (America the beautiful pass) che per 80$ a veicolo consente l’accesso a tutti i parchi convenzionati, per un anno. Si può acquistare direttamente all’ingresso del parco.

DOVE DORMIRE

Se volete soggiornare all’interno del parco, l’unica struttura disponibile è lo Zion Lodge, oppure se siete amanti del campeggio, all’interno del parco ci sono 3 aree attrezzate a disposizione: il South Campground, il Watchman Campground e il Lava Point Campground.

Ovviamente i posti sono limitati, soprattutto per il Lodge, per cui conviene prenotare per tempo.

SAFETY TIPS nello ZION PARK

Come in tutti gli altri parchi ricordatevi che siete responsabili della vostra sicurezza, per cui osservate le regole in vigore nel parco per vivere al meglio la vostra esperienza.

  • Non disturbate e non date cibo agli animali selvatici. Oltre a danneggiarli, è molto rischioso.
  • Nel parco è attiva la raccolta differenziata, quindi smaltite la spazzatura adeguatamente e cercate di non lasciare traccia della vostra presenza.
  • Controllate sempre il bollettino meteo del parco prima di intraprendere un sentiero. Alcune gole sono soggette a piene improvvise, quindi da evitare assolutamente in caso di brutto tempo in arrivo.
  • Conoscere i propri limiti è la migliore prevenzione; prima di intraprendere un sentiero informatevi sulla lunghezza, il dislivello e il grado di difficoltà. Trovate tutte le informazioni necessarie sul giornale che vi forniscono all’ingresso o potete chiedere ai Rangers che sono sempre a disposizione.
  • Mantenervi idratati e ricordate che l’altitudine e l’attività fisica possono aumentare il vostro fabbisogno di liquidi. All’interno del parco sono presenti stazioni dove è possibile riempire le proprie bottiglie gratuitamente.
  • Indossate calzature adeguate.
  • Rimanete sul sentiero, sia per la vostra sicurezza, sia per non danneggiare la flora e la fauna locali.
  • Gli animali domestici sono ammessi, ma ci sono numerose restrizioni in merito, elencate sul sito ufficiale o sul giornale che vi consegnano all’ingresso del parco.
  • Rispettate l’ambiente e gli altri visitatori mantenendo un tono di voce appropriato.

 

Comments

  1. Pingback: I parchi dello Utah - Praticamente in viaggio

Lascia un commento