Fuerteventura

Come tutte le altre Isole Canarie, anche Fuerteventura ha origini vulcaniche e geologicamente è gemellata con la vicina Lanzarote, dal momento che sono entrambe situate sullo stesso altopiano marino.

Il paesaggio dell’isola è particolarmente suggestivo: aree desertiche si contrappongono a dune di sabbia, oasi di palme e vulcani inattivi.

Fuerteventura iniziò a svilupparsi turisticamente verso gli anni ’70, inizialmente nella zona nord, e successivamente anche a sud. Fortunatamente, ad eccezione di alcune piccole zone prettamente turistiche, ha conservato un’atmosfera selvaggia e caratteristica.

Le spiagge di Fuerteventura

Le spiagge sono l’attrattiva maggiore dell’isola, soprattutto per la loro varietà e le possibilità che offrono. Ogni spiaggia è diversa dall’altra, si possono trovare piccole calette di spiaggia bianca che contrasta con la scura roccia vulcanica, lunghi spiaggioni di sabbia d’orata con scogliere a ridosso e suggestive spiagge di sabbia nera, spiagge attrezzate e più affollate o spiagge deserte dove godersi la solitudine.

fuerteventura spiaggePer saperne di più, scopri le imperdibili spiagge di Fuerteventura!

Amanti della libertà, Fuerteventura fa per voi! Il naturismo infatti è accettato in tutte le spiagge dell’isola. Nelle spiagge più urbane ed affollate raramente troverete nudisti, mentre in quelle un po’ più isolate è molto praticato.

Surf, Windsurf & Kite a Fuerteventura

Fuerteventura è sicuramente un paradiso per gli amanti degli sport acquatici. Con gli Alisei che soffiano con regolarità da nord-nordest, l’isola offre condizioni perfette per praticare il windsurf e il kitesurf, soprattutto in primavera ed in estate.

Da nord a sud, sono tantissime le scuole e i centri che offrono noleggio attrezzatura e corsi per tutti i livelli. A sud dell’isola, la Playa de Sotavento, con la sua laguna, è l’ideale per imparare a fare kitesurf, ed è anche ottima per chi pratica il windsurf. Kiteboard e Windsurf si possono praticare anche sulla costa nord, a El Cotillo a nordovest, a El Burro e Flag Beach a nordest e a Puerto Lajas ad est dell’isola. Gli spot migliori per fare surf invece sono sicuramente le spiaggie del Cotillo e la spiaggia di Esquinzo a nordovest e a La Pared e Cofete a sudovest.

Per scegliere la spiaggia più adatta a voi, in base all’attività che volete praticare, potete consultare il sito surfermap.com dove trovate tutte le informazioni necessarie su venti, maree, onde e fondali.

Hiking & Biking a Fuerteventura

Fuerteventura si può esplorare anche a piedi o in bicicletta, percorrendo interessanti sentieri e piste ciclabili tramite i quali si possono raggiungere spiagge meravigliose, crateri di vulcani millenari e spettacolari siti panoramici.

Il “Camino Natural de Corralejo a Punta de Jandìa“, conosciuto anche come GR 131, è un percorso di circa 250 km che attraversa l’isola da nord a sud. Si può suddividere in diverse tappe e offre l’opportunità di conoscere la geografia, la storia e la cultura di Fuerteventura.

Sul sito spiritoffuerteventura.com trovate una descrizione dettagliata dei principali sentieri che l’isola può offrirvi, dai più semplici ai più impegnativi. Per ogni percorso, oltre alla mappa, troverete indicata la lunghezza, il dislivello e alcune foto per avere un’idea più concreta del sentiero.

Dove soggiornare

Nello scegliere la zona dove soggiornare, tenete conto delle vostre esigenze e del tipo di esperienza che volete vivere perché l’isola offre diverse possibilità: dai piccoli e caratteristici paesini, a centri turistici più moderni e dotati di ogni comfort.

Per saperne di più leggi l’articolo “Fuerteventura: dove soggiornare“.

Quando andare

Fuerteventura, così come le altre Isole Canarie, è chiamata l’isola dell’eterna primavera grazie al clima mite durante tutto l’anno. Tuttavia, con più di 300 giorni di sole all’anno e un livello di precipitazioni eccezionalmente basso, il clima di Fuerteventura è unico e differente dal resto dell’arcipelago delle Canarie.

Estate

L’estate è solitamente secca, soleggiata e ventosa. In luglio, agosto e settembre la temperatura media è di 27° durante il giorno, con scarsissima umidità e rarissime precipitazioni, mentre scende intorno ai 20° durante la notte.

Autunno

L’autunno è una stagione particolarmente gradevole. Specialmente in Ottobre, quando le temperature sono di circa 25°, il vento è più calmo e le ore di sole ancora molte. In novembre e dicembre la temperatura si abbassa di qualche grado, con qualche precipitazione in  più.

Inverno

In gennaio e febbraio la temperatura media varia tra i 14° e i 21°, con circa 7 ore di luce al giorno. Il clima è comunque sempre gradevole, anche se bisogna ricordare che questi sono i mesi con più giornate nuvolose o di pioggia (comunque non più di 4/5 giorni al mese). A marzo le temperature si alzano intorno ai 23°.

Primavera

La primavera è solitamente soleggiata e le temperature, così come il vento, aumentano gradualmente da aprile a giugno. La brezza marina viene sostituita dai più forti venti alisei provenienti da nord/nordest.

La temperatura del mare

Dovuto alla sua latitudine e posizione nell’Oceano Atlantico, la temperatura dell’acqua vicino alla costa non scende sotto i 18° in inverno. In estate tuttavia, la temperatura non supera i 23° a causa dell’influenza di una fredda corrente oceanica.

La Calima e le tempeste di sabbia

Poche volte all’anno, un vento forte e caldo proveniente da sud chiamato Calima, soffia sull’isola provocando alte temperature, aria molto secca e spostamenti di sabbia che, oltre ad irritare occhi e vie respiratorie, riducono notevolmente la visibilità. Fortunatamente queste condizioni meteorologiche non durano più di due o tre giorni.

temperature medie a fuerteventura

La maggior parte dei turisti durante l’anno sono tedeschi, inglesi ed  in generale dal nord europa. Nei mesi estivi invece aumenta l’affluenza dei turisti Italiani.

In qualsiasi stagione andiate, mettete in valigia: occhiali da sole – per proteggersi dal sole e dalla sabbia, protezione solare, una felpa o maglioncino caldo, un antivento.

Come muoversi

Fuerteventura in buggy

Esiste una buona rete di autobus (guaguas), gestito dalla compagnia Tihade, che copre l’isola da nord a sud, passando anche dai paesini all’interno. La frequenza è buona e il prezzo ragionevole.

Se volete essere più indipendenti, il modo più comodo per girare l’isola è noleggiare un auto. Le strade principali sono tenute molto bene, e non sono mai troppo trafficate. Per raggiungere alcune spiagge però spesso si devono percorrere tratti sterrati. E’ possibile farli anche con un’auto “normale”, andando piano e stando attenti a buche e pietre, ma sicuramente con una jeep il percorso diventa più scorrevole e senza pensieri.

Se volete mezzi di trasporto meno usuali, ci sono tante agenzie che organizzano tours in quad e buggy, e danno anche la possibilità di noleggiarli.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *