Le imperdibili spiagge di Fuerteventura

Le spiagge sono l’attrattiva maggiore dell’isola, soprattutto per la loro varietà e le possibilità che offrono. Ogni spiaggia è diversa dall’altra: si possono trovare piccole calette di spiaggia bianca che contrasta con la scura roccia vulcanica; lunghi spiaggioni di sabbia d’orata con scogliere a ridosso e suggestive spiagge di sabbia nera; spiagge attrezzate e più affollate o spiagge deserte dove godersi la solitudine.

Di seguito abbiamo selezionato alcune delle più affascinanti e che meritano almeno una visita.

Le dune di Corralejo

Corralejo è un paese a nordest di Fuerteventura, dove si trovano sia le Grandes Playas, più di 3 km di meravigliose spiagge bianche una di seguito all’altra, sia le spettacolari Dune all’interno del Parco Naturale.

Pur essendo molto gettonate, le spiagge che compongono le Grandes Playas non sono mai troppo affollate, grazie alla loro estensione. Alcune spiagge sono attrezzate con lettini ed ombrelloni (a buon prezzo), chioschi, docce e campi da beach volley, mentre altre sono più selvagge e troverete solo distese di sabbia con i tradizionali corraliti (costruzioni circolari in pietra) per ripararsi dal vento e dalla sabbia.

Qui è possibile praticare surf, windsurf e kitesurf, ci sono parecchie scuole e molti centri che noleggiano tutta l’attrezzatura necessaria.

Le dune di Corralejo sono veramente spettacolari, sabbia finissima bianca e sullo sfondo l’acqua turchese dell’oceano…peccato solo per i due enormi hotel che rovinano la poesia, ma basta guardare altrove.

Uno degli spot migliori per ammirare le dune è al km 22 della strada che le costeggia. Parcheggiate lì la macchina (è possibile sostare a bordo strada), arrampicatevi sulle dune e godetevi il panorama.

Attenzione alle scottature, il vento costante non vi fa percepire il calore e la sabbia bianca riflette molto il sole.

Lagunas del Cotillo

El Cotillo, a nord-ovest dell’isola, vanta bellissime spiagge: quelle  a nord sono caratterizzate da piccole lagune di sabbia bianca che contrasta con la roccia nera vulcanica. L’acqua è cristallina e la conformazione delle spiagge crea delle piccole piscine dove si può fare il bagno in tutta sicurezza. Tranne la prima spiaggia che si incontra venedo dal paese, le altre lagune non sono attrezzate con lettini, ombrelloni o servizi, ma sono presenti numerosi corraliti per riparasi dal vento. Proseguendo verso nord si arriva al Faro del Tostòn.

Playas del Cotillo

Le spiagge sud di El Cotillo sono molto gettonate dagli appassionati di surf, si tratta di lunghe e ampie spiagge, molto suggestive, delimitate da alte scogliere. Vi si accede tramite una strada sterrata non particolarmente segnata e anche la scelta di dove parcheggiare l’auto è libera. Conviene parcheggiare dove si vedono i furgoni dei surfisti perché significa che l’accesso al mare è vicino e agevole. Non sono attrezzate, ma c’è una postazione di salvataggio.

Le spiagge nere di Ajuy

Ajuy, nel centro-ovest di Fuerteventura,  ha una suggestiva spiaggia di sabbia nera. Il promontorio roccioso che si erge sulla destra della spiaggia è stato catalogato come Monumento Naturale grazie alla sua particolare formazione geologica e ai numerosi resti fossili presenti. Il percorso che attraversa il promontorio porta alle grotte di Ajuy.

La pared

A sud-ovest di Fuerteventura, questa spiaggia selvaggia è un paradiso per i surfisti. E’ una spiaggia selvaggia e non attrezzata, dove potersi godere la solitudine e il relax.

Playa de Cofete

La spiaggia di Cofete, a sud-ovest di Fuerteventura, è una delle più isolate e selvagge dell’isola, particolarmente suggestiva per la sua estensione e le alte montagne a ridosso.  Per raggiungerla bisogna percorrere una strada sterrata lunga circa 20 km, molti scelgono di raggiungerla in jeep, quad o buggy, ma facendo attenzione si può andare anche in auto. E’ possibile raggiungere Cofete anche con gli autobus di linea dalla stazione di Morro Jable. Non è adatta alla balneazione a causa delle forti correnti e la mancanza di postazioni di salvataggio.

Sotavento

La Playa de Sotavento, a sud-est di Fuerteventura, è una lunga distesa di sabbia bianca che muta a seconda della marea, formando incantevoli lagune di un azzurro cristallino. Si estende per circa 9 km e si può suddividere in 3 zone, in corrispondenza dei 3 accessi principali: Playa Barca, Risco del Paso y “Mirador”.

Per raggiungere la laguna, dopo Costa Calma, e dopo il parco di pale eoliche, seguite le indicazioni per il Melìa Gorriones. A playa de Sotavento ha sede una delle più importanti scuole di Windurf e Kitesurf dell’isola, Renè Egli, e sempre qui ogni anno si svolgono a luglio i campionati di Windsurf e Kitesurf.

Mal Nombre

La Playa de Mal Nombre si trova a sud di Fuerteventura e fa parte delle Playas de Jandìa. Bellissima piaggia di sabbia bianca, molto tranquilla, con un bel ristorante/bar sul mare che affitta anche lettini ed ombrelloni che rimangono in una piccola parte delimitata della spiaggia.

Amanti della libertà, Fuerteventura fa per voi! Il naturismo infatti è accettato in tutte le spiagge dell’isola. Nelle spiagge più urbane ed affollate raramente troverete nudisti, mentre in quelle un po’ più isolate è molto praticato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *